Categorie
Ambiente & Territorio

NON SOLO XYLELLA: ALTRI PARASSITI KILLER MINACCIANO LE COLTURE.

La parola “Xylella” ormai è entrata nel nostro vocabolario, soprattutto perché essa è legata agli olivi pugliesi.

La Xylella, però, è soltanto uno dei tanti parassiti killer di piante e colture che minacciano l’Italia e l’Europa. A lanciare l’allerta, con una lista nera dei 63 patogeni più pericolosi a livello europeo, è Agroinnova, il centro di competenza per l’innovazione nel campo agro-ambientale dell’Università di Torino e capofila del progetto Plantfoodsec, finanziato da fondi Ue.

I cambiamenti climatici per l’Italia avranno un impatto negativo: le minacce biologiche saranno più frequenti e più probabili. Gli attacchi di alcuni funghi , come la ‘Peronospora belbahri’, devastante per il basilico, o la peronospora della vite, i funghi del terreno e le ruggini del grano, aumenteranno di gravità e saranno più precoci.

A indicarlo sono i test condotti nei ‘fitotroni’ del centro torinese, una sorta di stanze-macchina del tempo, dove gli studiosi hanno  potuto verificare gli effetti dell’aumento delle temperature sulle piante, dalle insalate agli alberi.

In ballo, secondo il progetto Ue, ci sono 21 colture strategiche per l’Europa, fra cui alcune cruciali per l’Italia e la Puglia come la vite, le olive da olio, pomodori, lattuga, arance e girasoli.

Pasqua Disabato

Di Pasqua Disabato

Laureata in Lettere e filosofia presso l'Università degli studi di Bari. Redattrice presso il giornale In città.