Categorie
Ambiente & Territorio

“M’ILLUMINO DI MENO” ANCHE BARI E MATERA ADERISCONO ALL’INIZIATIVA

Se nei suoi celebri versi Giuseppe Ungaretti scriveva “M’illumino d’immenso”, dopo quasi un secolo ognuno di noi dovrebbe avere come monito “M’illumino di meno”.

Il giorno 19 febbraio si svolgerà la dodicesima edizione di “M’illumino di meno”, la campagna radiofonica di sensibilizzazione sui consumi energetici e la mobilità sostenibile, lanciata per la prima volta nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2 condotta da Massimo Cirri e Filippo Solibello.

Organizzata per ricordare l’anniversario della firma del Protocollo di Kyoto (16 febbraio 2005), l’iniziativa invita tutti, almeno per il giorno 19 febbraio, a ridurre al minimo il consumo energetico, spegnendo il maggior numero di dispositivi elettrici non indispensabili. Obiettivo dell’iniziativa “M’illumino di meno” è proprio quello di creare il buio artificiale, coinvolgendo l’intera comunità a compiere un gesto simbolico che permetterà di far calare i consumi energetici giornalieri.

Anche quest’anno la campagna coinvolge vari soggetti: migliaia di ascoltatori, centinaia di associazioni ed i più importanti attori istituzionali, italiani e stranieri. L’iniziativa si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, dell’alto patrocinio del Parlamento europeo, del patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, dell’adesione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Su tutto il territorio italiano luoghi e monumenti importanti rimarranno al buio, tra i quali il Duomo di Milano, il Colosseo, l’Arena di Verona, Piazza San Marco a Venezia.

A Bari quest’anno per “M’Illumino di meno” diverse associazioni cittadine e il Comune si sono coordinati per una manifestazione unica che si svolgerà dalle 17,30 alle 19,30 sul lungomare Nazario Sauro, chiuso al traffico e scarsamente illuminato.
Per l’occasione presso il Molo S. Nicola sarà allestito un gazebo illuminato esclusivamente con un cicloageneratore, ossia con energia “a pedali”, mentre il Comune ridurrà l’illuminazione pubblica.

Anche il Comune di Matera aderisce alla Campagna radiofonica spegnendo le luci di piazza Vittorio Veneto e piazzetta Pascoli dalle 19 alle 20.

L’edizione di quest’anno è dedicata in particolare al tema della mobilità sostenibile con la grande operazione Bike the Nobel, in cui si candida la bicicletta a Premio Nobel per la Pace. Paola Gianotti, ciclista pluripremiata, ha pedalato da Milano fino a Oslo per portare le firme raccolte da Caterpillar, come atto simbolico di consegna della candidatura.
L’invito per amministratori e cittadini è quello di basare la propria adesione sul tema della mobilità sostenibile: promuovendo l’uso della bicicletta e di tutti i mezzi a basso impatto energetico come simbolo di pace e di rispetto per l’ambiente. Pedalate cittadine, incentivi a usare i mezzi pubblici, pedibus scolastici, rinunciare un giorno all’automobile sono solo alcune delle tante iniziative che è possibile organizzare per aiutare il nostro pianeta.

Pasqua Disabato

Di Pasqua Disabato

Laureata in Lettere e filosofia presso l'Università degli studi di Bari. Redattrice presso il giornale In città.