Categorie
Bandi & Concorsi

Bando “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione”

Italia Lavoro lancia il bando Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione all’interno dell’ambito del programma SPA-Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe).
Si tratta di un programma la cui finalità è quella di favorire la trasmissione ai giovani di competenze specialistiche e il ricambio generazionale nei mestieri artigianali. A questo si lega inoltre l’obiettivo di favorire l’occupazione dei giovani attraverso percorsi formativi con la speranza di rilanciare, tra le nuove generazioni, i mestieri tradizionali considerati strategici per la diffusione del Made in Italy.
Attraverso la promozione e la realizzazione di un sistema di Botteghe e l’attivazione di 934 tirocini della durata di sei mesi, l’obiettivo è quello di stimolare la nascita di nuova imprenditoria e di processi di innovazione, internazionalizzazione e sviluppo di reti su base locale.
Per questo secondo bando di Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione sono stati stanziati 5 milioni e 220 mila euro di finanziamento. Sono previsti 934 tirocini semestrali per i quali vi sarà un rimborso spese il cui importo cambierà a seconda di certe condizioni.
Il bando è rivolto alle imprese e ai giovani, disoccupati o inoccupati, compresi tra i 18 e i 35 anni. I tirocinanti riceveranno una borsa mensile di 500 euro lordi erogata da Italia Lavoro, inoltre sono previsti indennizzi per le imprese che decidono di ospitare tirocinanti nella propria sede.
Saranno ammesse al bando botteghe settoriali che coinvolgono aziende operanti nello stesso stadio del ciclo produttivo; botteghe di filiera che coinvolgono aziende in grado di integrare tutte le varie fasi legate al prodotto o al servizio; aziende operanti nell’artigianato digitale che impieghino tecnologie digitali per la fabbricazione di nuovi prodotti o per lo sviluppo di processi produttivi non convenzionali (modellizzazione e stampa 3D, strumenti di prototipazione elettronica avanzata e software dinamici, tecnologie di “open hardware” e lavorazioni digitali quali il taglio laser e la fresatura a controllo numerico).
Ogni bottega dovrà accogliere un numero minimo di tirocinanti pari a 7, fino a un massimo di 10.
I destinatari del bando possono presentare i progetti di Bottega attraverso raggruppamenti formati da un soggetto promotore dei tirocini e da una o più aziende ospitanti i tirocini stessi. I raggruppamenti possono essere costituiti in forma di consorzio, associazione temporanea di imprese o di scopo, contratto di rete, partnership, altre forme regolamentate.
La scadenza della presentazione dei progetti per i raggruppamenti è fissata alle ore 12.00 dell’8.00 marzo 2016. Per presentare i propri progetti bisogna procedere tramite l’invio dell’intera documentazione a mezzo raccomandata A/R, corriere espresso, oppure, consegna a mano dal lunedì al giovedì, dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00 e il venerdì dalle 9.30 alle 12.00.
L’indirizzo di consegna è: Italia Lavoro S.P.A, via Guidubaldo del Monte, 60 00197 Roma.
Le imprese e i soggetti promotori interessati a ricevere maggiori informazioni possono rivolgersi alla mail infobotteghe@italialavoro.it.

Pasqua Disabato

Di Pasqua Disabato

Laureata in Lettere e filosofia presso l'Università degli studi di Bari. Redattrice presso il giornale In città.