Categorie
News

VI commissione: le audizioni su “Cava Pontrelli” ad Altamura

La sensibilità mostrata dall’intera comunità di Altamura e da tutti i movimenti e le associazioni che da oltre 16 anni si occupano della vicenda, ci spinge a ragionare in una prospettiva più ampia perché è nell’interesse non solo della Regione, ma dell’intero Paese, valorizzare un sito di così elevata importanza storica.

Lo dichiara Alfonso Pisicchio, presidente della VI Commissione Regionale sullo stato del sito paleontologico “Cava Pontrelli” tenutasi ieri, 9 giugno, alla presenza del sindaco di Altamura, Giacinto Forte, e dei rappresentanti dell’associazione culturale “Ora”.
L’audizione ha sottolineato, ancora una volta, la necessità di tutelare il sito paleontologico di Altamura.
Il sito, che ospita 25 mila orme di dinosauro risalenti a 70 milioni di anni fa, è stato scoperto nel 1999, ma come lamentano gli auditi, niente sino ad ora è stato fatto per valorizzare e far conoscere al mondo questo importante pezzo della storia dell’umanità. Un primo tassello, come annunciato dal sindaco Forte in Commissione, è il perfezionamento nei prossimi giorni, dell’acquisizione (per la somma di 700mila euro) da parte del Comune di Altamura della proprietà del sito: dopodiché sarà necessario reperire i fondi per la messa in sicurezza dell’area, circa 8 milioni di euro, e predisporre un progetto per la gestione del sito. L’impegno che si chiede alla Regione, è quello di attivarsi per rendere il sito una risorsa, un bene patrimonio non solo della Puglia ma del mondo: a confermarlo, come dichiarato da Forte e dal presidente di “Ora”, le oltre 45 mila richieste di visita già pervenute.
Il presidente Pisicchio ha assicurato che insieme al presidente della commissione Turismo, Donato Pentassuglia, presente alla seduta, solleciterà gli uffici dell’assessorato competente per individuare le risorse necessarie alla valorizzazione del sito, dal momento che è interesse della regione tutelare l’identità storica del territorio.
Pentassuglia ha ribadito la disponibilità della commissione da lui presieduta ad impegnarsi per mettere in campo tutti gli interventi utili alla valorizzazione di un luogo che preserva un pezzo di storia, sollecitando l’amministrazione comunale a presentare un proprio progetto.
Il vicepresidente della Commissione, Gianluca Bozzetti, riconoscendo l’importanza e allo stesso tempo la scarsa attenzione che viene riservata a tali ritrovamenti, ha chiesto se sia stata avviata dal Comune la procedura per ottenere il riconoscimento del sito da parte dell’Unesco.

La buona notizia – spiega Pisicchio – è che a giorni sarà formalizzato l’iter di esproprio dell’area dopo il pagamento dell’indennizzo ai proprietari, ma la comunità locale adesso ci chiede di avviare una seria progettazione sulla fase di gestione del sito.
Per questo assieme al collega Donato Pentassuglia, presidente della IV Commissione Turismo, avvieremo delle sedute congiunte e delle visite con la VI Commissione Cultura per iniziare a lavorare sulle diverse ipotesi gestionali del sito e a immaginare possibili coinvolgimenti delle agenzie regionali che si occupano di turismo e promozione del patrimonio pugliese. Coinvolgendo in questa fase il Comune di Altamura e tutte le comunità locali, anche in vista dell’importante appuntamento di Matera 2019.

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.