Categorie
Ambiente & Territorio News

Tutela e salvaguardia dell’igiene pubblica e dell’ambiente

Altamura, candidata a “Capitale italiana della Cultura 2018”, vuole diventare sempre più meta turistica nazionale ed internazionale, vuole attirare sempre più e in qualsiasi periodo dell’anno flussi di visitatori che, oltre a costituire una rilevante risorsa per l’economia locale, potrebbero farsi “ambasciatori” delle bellezze artistiche e naturalistiche del territorio ma anche del grado di eco-sostenibilità e di civiltà del nostro paese.

Per questo, in data 26 luglio, il primo cittadino di Altamura, Giacinto Forte, ha emanato un’ordinanza con oggetto la tutela e la salvaguardia dell’igiene pubblica e dell’ambiente.

Con tale ordinanza è fatto divieto assoluto di gettare ed abbandonare negli spazi pubblici, comunali, urbani ed extraurbani, qualunque specie di rifiuto, inclusi mozziconi di sigarette, chewing gum, fazzoletti, carte, lattine, bottiglie di vetro, bucce di frutta secca e deiezioni di cani. Inoltre si interdice di imbrattare gli spazi pubblici, mediante affissione di fogli pubblicitari.

Tutti i titolari di attività per la somministrazione di alimenti e bevande, di pubblici esercizi, di tabaccherie, che operano nel territorio comunale, sono obbligati a dotarsi, durante l’orario di apertura, di adeguati posacenere e contenitori di rifiuti da collocare esternamente all’ingresso del proprio esercizio.

L’ordinanza prevede che i trasgressori saranno assoggettati per l’abbandono di rifiuti alla sanzione amministrativa compresa tra un minimo di 25 euro ed un massimo di 500 euro e per l’imbrattamento delle pubbliche strade ad una ammenda da 500 euro a 1000 euro.

Il Servizio di Polizia locale, i Carabinieri e gli altri soggetti incaricati di vigilare sul rispetto dell’ordinanza, procederanno ad applicare le sanzioni, con il pagamento in misura ridotta pari a 50 euro da effettuarsi entro 60 giorni dalla contestazione immediata della violazione o dalla notificazione della violazione.

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.