Categorie
Eventi

Giovinazzo, al via “In Ogni Senso Festival”

Parole lette, dette, scritte, urlate, inventate, taciute, disegnate, cantate, animate, perdute, riscoperte. Questo è “In ogni senso festival” in programma già da oggi 17 luglio sino al 23 nel centro storico a Giovinazzo. Il Festival delle parole, ideato da Ileana Spezzacatena, presidente di “Tracce”, l’associazione culturale che organizzerà l’evento con il patrocinio dell’amministrazione comunale.  

Un programma dedicato non solo agli adulti ma anche ai bambini. Dal 17 al 21 luglio, infatti, presso la Sala San Felice dalle ore 18.00 alle ore 20.00 si svolgerà “Alla scoperta de Il Piccolo principe”. Laboratori gratuiti di lettura animata, scrittura, pittura, drammatizzazione e canto per ragazzi dai 6 ai 13 anni. Un’occasione per i ragazzi per rivivere in prima persona le espressioni, i messaggi, le parole di una delle storie più amate da grandi e piccoli: una fiaba poetica e senza tempo sull’amore, sull’amicizia e sul senso della vita.

“Il piccolo principe” sarà anche il tema ispiratore della mostra personale “B612. Opere materiche” dell’artista molfettese VickyDepalma, visitabile dal 18 al 23 luglio presso la sala San Felice dalle ore 18.00 alle 22.00. Un viaggio alla ricerca di immagini oltre le parole per rendere il più possibile visibile quell’essenziale invisibile agli occhi.

Sempre il 18 luglio a partire dalle ore 20.30 in Piazza Umberto, spazio al varietà con lo spettacolo “Il Cabaret si fa in tre” a cura del gruppo teatrale “Mare Barese”. Gli attori Felice Alloggio e Mariarosaria Ranieri saranno impegnati nell’interpretazione di comiche e satiriche scenette e monologhi scritti dallo stesso attore, intervallati da canzoni degli anni ‘60 e ‘70 rivisitate dal DJ Aldo Fornarelli.

Il 20 luglio, invece, alle ore 20.30 in Piazza Umbertoil gruppo teatrale “Mare Barese” sarà impegnato nel recital “Quando Zeus passò da Bari”. Spettacolo comico e ironico, scritto da Felice Alloggio e interpretato dallo stesso insieme all’attrice Mariarosaria Ranieri, con intermezzi musicali del musicista Vito Vilardi (chitarra), sull’origine di tante tradizioni ancora oggi presenti nella città di Bari.

Evento clou del festival, il tradizionale appuntamento con la XIII edizione di “Poesie al balcone”. Sabato 22 luglio a partire dalle ore 20.00 tutti col naso all’insù ad ascoltare i versi declamati dai poeti affacciati al balcone in Piazza delle Benedettine, e le note musicali di “Assolo a Due” (RosamaryNicassio, voce – Leonardo Torres, pianoforte digitale) e Orlando Tortora (percussioni). Ospite d’onore l’eclettico Marcello Introna, attore, autore e sceneggiatore televisivo, ma anche scrittore del romanzo psicologico “Percoco”, ediz. Mondadori. A lui il compito di declamare la poesia vincitrice a tema vincolante di “Poesie al balcone”. Un itinerario sensoriale tra parole e note d’autore, un dialogo sinestetico tra parole e musica.

A presentare la serata sarà la giornalista Annamaria Natalicchio.

NOTE:

IN OGNI SENSO FESTIVAL

Il Festival delle parole, organizzato dall’Associazione Tracce con il patrocinio del Comune di Giovinazzo, non solo per adulti ma anche per bambini. 

 

Programma:

 

17>21 luglio, Sala San Felice ore 18>20 | ALLA SCOPERTA DE “IL PICCOLO PRINCIPE” 

Laboratori di lettura animata, scrittura, pittura, drammatizzazione e canto per ragazzi 6-13 anni (gratuiti) 

a cura di Anna Catino, VickyDepalma, Ileana Spezzacatena 

 

18>23 luglio, Sala San Felice ore 18>22 | B612 OPERE MATERICHE: mostra personale di VickyDepalma

 

18 luglio, Piazza Umberto ore 20.30 | IL CABARET SI FA IN TRE 

Spettacolo di varietà a cura del Gruppo Teatrale “Mare Barese” con Felice Alloggio, Rosy Ranieri e Aldo Fornarelli

20 luglio, Piazza Umberto ore 20.30 | QUANDO ZEUS PASSÒ DA BARI

Recital a cura del Gruppo Teatrale “Mare Barese” con Felice Alloggio e Rosy Ranieri – intermezzi musicali di Vito Vilardi, chitarra

22 luglio, Piazza delle Benedettine ore 20 | POESIE AL BALCONE – XIII edizione 

con intermezzi musicali di Assolo a Due (RosamaryNicassio, voce – Leonardo Torres, tastiera), Orlando Tortora, percussioni. Ospite d’onore l’autore tv, attore e scrittore Marcello Introna. Presenta la giornalista Annamaria Natalicchio. 

ALTRE INFORMAZIONI su Poesie al balcone

 L’associazione “Tracce” sta organizzando per sabato 22 luglio 2017 a Giovinazzo la XIII edizione di “Poesie al balcone”, la manifestazione riservata a poeti che vogliono declamare i propri componimenti in pubblico, affacciati ad un balcone.

Quest’anno l’evento sarà inserito nel contenitore “In ogni senso festival” in programma dal 17 al 23 luglio 2017 nel centro storico a Giovinazzo. Il Festival delle parole per adulti e bambini, sempre organizzato dall’Associazione Tracce, dedicato alle parole dette, scritte, inventate, taciute, disegnate, cantate, animate, perdute, ridate alla luce. 

Per partecipare a “Poesie al balcone” non esistono limiti di età. Si possono presentare testi scritti anche in vernacolo o in lingua straniera. L’importante è che si alleghi il testo tradotto in italiano. 

Ogni singolo testo non dovrà superare le 1500 battute (spazi compresi) e non dovrà riprendere, in parte o integralmente, testi di altri autori, italiani o stranieri che siano. 

Dalla scorsa edizione ogni autore oltre a presentare 2 componimenti (a tema libero) e declamarne 1 (quello scelto da una giuria composta dai soci dell’associazione Tracce) potrà, se vorrà, presentare una terza poesia a tema vincolante che dovrà ispirarsi a tematiche contenute nel libro “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry. Tematiche come l’importanza del tempo, il viaggio, l’essere o l’apparire, il relazionarsi con gli oggetti o le persone, il desiderio, il sogno.

Tra tutte le poesie che perverranno sul tema vincolante ne sarà scelta una che sarà letta durante la manifestazione da un’ospite particolare.

 

ASSOLO A DUE

progetto a cura di Rosemary Nicassio (voce) e Leonardo Torres (tastiera)

 

Un itinerario sensoriale percorso tra parole e note d’autore, un dialogo sinestetico tra parole e musica.

La voce di Rosemary Nicassio incontra il pianoforte di Leonardo Torres, in una occasione musicale che è anche recital e teatro, pause e canto, più qualche sorpresa. La tradizione cantautoriale, rivisitata nella sua componente strutturale, sarà la protagonista del viaggio: Gaber, Capossela, Conte, Zucchero, Donà, Pavone, Morandi, Cinquetti, saranno omaggiati dai due artisti.

Il tutto risulta una creazione artistica legata da una coerenza tematica che va dispiegandosi man mano durante l’esibizione. Non mancheranno omaggi alla canzone francese (Piaf, Trenet, …)

 

Rosemary Nicassio, classe ’90, ha conseguito numerosi riconoscimenti letterari (Premio Cesare Pavese, Premio Giovanni Pascoli, tra i più importanti), e prosegue oggi la sua ricerca di autrice, attrice, cantante.

 

Leonardo Torres, classe ’74, intrattiene oggi collaborazioni con Carlo Marrale (fondatore Matia Bazar) e con numerosi esponenti della scena musicale italiana.

 

Insieme coi due musicisti, si esibirà Orlando Tortora alle percussioni.

 

 

 

 

B612 opere materiche

Mostra personale di VickyDepalma

liberamente ispirata al libro “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry

 

Dopo Calvino e Carroll, è toccato ad Antoine de Saint-Exupéry farmi da guida per un viaggio inaspettatamente ricco di nuove emozioni.

Avrò letto mille volte questo testo, eppure mi sono trovata nel bel mezzo di turbe emozionali antiche a cui non avevo mai posto attenzione. Semplicemente ho cercato le immagini oltre le parole e non è stato affatto un viaggio semplice…due anni di elaborazione di pensieri per trasformarli in “bozzetti”. Leggere con occhi diversi questo testo è stato come rimettere in discussione alcuni tra i più semplici fondamenti che ognuno di noi ha…porre attenzione alle piccole cose, come una rosa, o interrogarsi sul rapporto tra noi e l’altro, inteso come diverso ma uguale a noi. In una “società trasparente” (come la definisce Vattimo) trovarsi davanti ad uno specchio e vedersi riflessi con tutte le sfaccettature che l’essere umano porta dentro sé, non è sempre una cosa semplice. La semplicità ha bisogno di cure particolari.

Ho dovuto trovare quell’essenziale invisibile agli occhi e cercare di renderlo visibile il più possibile. Certamente un po’ ermetico, ma sicuramente ricco di colori e piani non sempre lineari.

 

Vicky Depalma, classe ’78 molfettese scenografa di formazione, fotografa d’adozione… Si forma accademicamente sotto la guida dello scenografo Claudio Magrin e consegue la laurea in scenografia presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna lavorando a stretto contatto con importanti realtà teatrali. Ha firmato diverse scene, due delle quali hanno vinto il primo premio al Festiva Internazionale Teatro Amatori (F.I.T.A.): FILOMENA MARTURANO E LA FORTUNA CON LA F MAIUSCOLA. Il rapporto con la fotografia nasce dall’esigenza di “scoprire”, da tutto ciò che ci circonda, uno sguardo altro e “diversamente reale”. Tutto è sotto i nostri occhi, ma a volte non ce ne rendiamo conto.

 

 

 

Associazione Tracce – Pagina Facebook

https://www.facebook.com/pages/TRACCE-Associazione-Culturale/232159666815773

 

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.