Oggi Madeinmurgia vi presenta un artista murgiano dal talento straordinario. A lui la parola…

CHI E’ FRANCESCO?
Francesco nasce il 3 febbraio 1984 ad Acquaviva delle Fonti (BA), una piccola cittadina sita nel cuore di una regione meravigliosa, la Puglia.
Consegue il diploma di “tecnico della grafica pubblicitaria” e sin dalla tenerissima età dedica gran parte del suo tempo al disegno, sperimentando svariate tecniche pittoriche e grafiche.
Nasce così la sua passione per la pittura, attraverso la quale l’artista riesce ad immortalare su di una tela bianca ed anonima tutta la gioia e la serenità della vita.
Nel 2004, costretto a lasciare il suo paese per lavoro, prende una valigia e la riempie di colori, profumi e ricordi di quella spensierata fanciullezza trascorsa nella sua amata Puglia.
Da quel momento inizia così a riprodurre paesaggi “familiari” con colori caldi e vivaci, messi in evidenza da contrasti forti e nette linee nere, dando vita ad uno stile fresco ed innovativo da lui definito “CONTORNISMO METAFISICO”.

COME NASCE L’AMORE PER L’ARTE?
L’amore per l’arte sboccia prestissimo.
Essa fa parte della mia vita sin da quando i miei occhi hanno iniziato ad osservare forme e colori.
Per l’immensa gioia di mia madre Giovanna, già all’ età di quattro anni ho iniziato a reinterpretare la realtà a modo mio, pasticciando fogli, muri, lenzuola, mobili e qualsiasi cosa avesse anche un piccolo spazio da personalizzare.
La prima volta che mi è capitata tra le mani una bella tela bianca, sono stato felicissimo ed in poche ore l’ho imbrattata con mille colori.
Amavo disegnare paesaggi pieni di alberi, case, vele, cuori e nuvole, per poi colorarli con cromie vivaci e contrastanti.
Il tempo ha trasformato questa irrazionale passione in un’interpretazione più metodica e scrupolosa delle mie attitudini, permettendomi così di creare una dimensione tutta mia ove riesco a ritrovare quotidianamente la mia serenità.

GUARDANDO I TUOI DIPINTI, SI NOTA CHE I PAESAGGI MURGIANI SOPRATTUTTO, SONO PROTAGONISTI ASSOLUTI, PERCHE’?
I paesaggi murgiani sono spesso protagonisti assoluti dei miei dipinti, in quanto nato e cresciuto proprio nel cuore della Murgia.
Quei meravigliosi colori, i suoi inebrianti profumi ed il calore della gente, hanno da sempre “ispirato” il mio animo spingendomi a ritrarre, sotto innumerevoli vesti, trulli, ulivi, muretti a secco, i fichi d’india e papaveri, caratterizzando fortemente il mio stile pittorico.
HAI MODELLI ARTISTICI DEL PASSATO O DEL PRESENTE CHE PREDILIGI?
Non ho una particolare predilezione per un artista o per una determinata “corrente”. Ho da sempre ammirato i rivoluzionari, i creativi, quelli che molti definiscono “folli”, quelli capaci di portare avanti le proprie idee, la loro particolare visione, senza paura di contraddire il pensiero contemporaneo o la critica del momento.
Senza far torto ad altri grandi Maestri citerei Van Gogh, Picasso, Dalì, De Chirico, Magritte e Keith Haring.

QUALI SONO I TUOI PROGETTI FUTURI?
Non amo fare progetti a lungo termine. A giorni completo la mia più grande “Opera d’Arte”… sta per nascere la mia piccola Carlotta, la quale, certamente, condizionerà la maggior parte dei miei progetti futuri.

 

di: Antonietta Loviglio