Categorie
Agricoltura & Agroalimentare Ambiente & Territorio Eventi Food Ramingo per la Murgia

Rubrica RAMINGO PER LA MURGIA: Ramingo al Festival di Sanremo

Il “pallone” di Gravina, le mozzarelle di Gioia del Colle, la cipolla rossa di Acquaviva, il cece nero di Cassano, il pane di Altamura, l’olio di Torremaggiore e tanti altri prodotti tipici pugliesi hanno deliziato il palato dei visitatori di Casa Sanremo Vitalitys, ovvero l’area di accoglienza del Festival della Canzone Italiana inaugurata il 4 febbraio.

Mentre dalla Basilicata prodotti lucani assaporati sono stati: lo zafferano lucanoil vino dop Matera rosato biologico, le fragole e lamponi, ‘u pastizz’ di Rotondella, le chips di peperone di Senise. 

Grazie a questo evento Puglia e Basilicata sono state conosciute da tutti gli italiani come regioni ricche non solo di cultura, storia e suggestivi paesaggi, ma anche ricche di prelibatezze enogastronomiche.

Le eccellenze regionali targate MADE IN SUD continuano a stupire e ad essere apprezzate non solo in tutta la penisola italiana, ma anche oltreoceano.

Nella settimana del Festival della Canzone Italiana la Puglia è approdata anche sotto forma di canzone: Il cantautore romano, Max Gazzé, ha presentato, alla 68° edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, La leggenda di Cristalda e Pizzomunno, testo tratto da una leggenda, appunto, garganica (in particolare da una leggenda della città di Vieste) che fa dell’acqua il suo cuore pulsante.

(In allegato l’articolo “La Leggenda di Cristalda e Pizzomunno” : http://madeinmurgia.org/2018/02/07/max-gazze-la-leggenda-cristalda-pizzomunno-la-puglia-partecipa-al-festival/  )

RAMINGO non ha saputo resistere al buffet, ed, approdato in Liguria, tra un assaggio e l’altro…: “Devo ammetterlo, mi sono ricreduto sul Festival…il buffet è favoloso!” 

Ora non aspettiamo che il decreto sul vincitore di questa 68esima edizione del Festival sanremese. Secondo te, Ramingo, chi vincerà?

(Vignetta realizzata da Salvatore Renna)