Categorie
Ambiente & Territorio Politica & Economia Progetti

Turismo a emissioni zero: Enel e Mibact firmano un protocollo d’intesa per la smart mobility

“PER LA PROMOZIONE E LO SVILUPPO DELL’USO DELL’ENERGIA ELETTRICA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NEL TURISMO”

Il Ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e l’Amministratore Delegato di Enel, Francesco Starace, hanno firmato un Protocollo d’intesa per la promozione e lo sviluppo dell’uso dell’energia elettrica per la mobilità sostenibile nel settore turistico, presenti anche il Direttore Generale Turismo, Francesco Palumbo, e il responsabile di Enel X, Francesco Venturini.

Trattasi di un protocollo vicino alla “Strategia europea per una mobilità a basse emissioni” per far sì che ci sia efficienza nel sistema dei trasporti e nelle energie alternative a basse emissioni nei trasporti; misure per conseguire gli obbiettivi comunitari quali per esempio la riduzione delle emissioni dei gas serra e degli inquinanti atmosferici.

E’ una tecnologia in grado di proiettare il settore del turismo all’avanguardia a livello internazionale nelle politiche sostenibili di gestione dei flussi turistici, favorendo l’accesso in maniera ecocompatibile al patrimonio italiano di città, borghi, aree interne, paesaggi, ampliando l’offerta turistica e l’attrazione. E’ prevista inoltre una rete infrastrutturale di ricarica elettrica estesa ai principali luoghi ed attrazioni turistiche quali hotel, campeggi, villaggi turistici, città d’arte ecc.

Lo sviluppo della mobilità elettrica del settore del turismo in Italia contribuisce decisamente al rafforzamento della competitività del nostro Paese e  rafforzamento delle sue grandi potenzialità sul versante ambientale avendo l’obbiettivo di ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico. Ulteriore obbiettivo è fornire alla clientela delle strutture di ospitalità italiane un sistema di mobilità che faciliti i trasferimenti di breve raggio e di medio-lungo raggio attraverso autoveicoli e bus elettrici. Enel inoltre sperimenterà sistemi di mobilità elettrica nelle aree metropolitane e nelle città a maggiore vocazione turistica, anche in partnership con altri operatori della filiera. Enel ha avviato un Piano per l’installazione di circa 7.000 colonnine di ricarica per i veicoli elettrici entro il 2020 per arrivare a 14.000 nel 2022 su tutto il territorio nazionale, gestite con avanzate tecnologie informatiche per il controllo e la gestione remota, in grado di rispondere alle attuali e future esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile.

Il Protocollo rappresenta una leva strategica per aumentare la consapevolezza dei cittadini sui benefici derivanti dalla diffusione della mobilità elettrica. Inoltre consentirà la creazione di un quadro istituzionale di riferimento propedeutico ad accordi commerciali con le associazioni di categoria per l’installazione delle infrastrutture di ricarica elettrica nelle strutture turistico-ricettive, nonché per l’avvio di progetti nelle principali città a vocazione turistica“, spiega una nota del Mibact.