Categorie
Ambiente & Territorio Cultura Progetti Scuola

Iniziativa “Diritti a scuola”: finanziati i progetti di molte scuole pugliesi

Con la determinazione del Dirigente della Sezione regionale “Formazione professionale”  n. 178 del 22 febbraio 2018 sono state approvate le graduatorie delle domande di partecipazione presentate dagli istituti scolastici pugliesi all’avviso “Diritti a Scuola” su proposta dell’Assessore all’Istruzione, Sebastiano Leo (deliberazione n. 2252 del 21/12/2017).

Diritti a scuola” è l’innovativa misura della Regione Puglia finalizzata a incrementare l’attrattività e la qualità del “Sistema Scuola”, a contrastare il fenomeno della dispersione scolastica, puntando al consolidamento delle competenze di base degli allievi delle scuole elementari, medie e del biennio delle superiori.

Sin dal 2009 questo programma ha finanziato molti progetti, mettendo a disposizione del sistema scolastico regionale risorse finanziarie e umane che hanno consentito di realizzare interventi di recupero individualizzati, ma anche di introdurre elementi di innovazione e cambiamento nell’organizzazione e nei processi di insegnamento e apprendimento.

Nel 2015 al progetto è stato assegnato il premio “Regiostars 2015” da parte della Commissione UE che lo ha riconosciuto quale best practice europea nell’ambito di riferimento.

In questa nona edizione sono state introdotte novità come la possibilità di prevedere una sezione di informatica o una riservata all’insegnamento della lingua inglese di base non più in forma sperimentale, oppure l’introduzione delle figure dell’esperto in cyber-bullismo e del pedagogista.

Quest’anno saranno finanziati tutti i 167 progetti ammessi alla fase della valutazione di merito, cui saranno destinati complessivamente quasi 25 milioni e 500 mila euro.

Tra i progetti ammessi al finanziamento molti gli istituti del territorio murgiano: 

  • sette scuole di Altamura (il 2° circolo didattico “Garibaldi”, la scuola secondaria di primo grado “Padre Pio” e gli istituti di istruzione superiore “Nervi-Galilei”, “De Nora”, l’Istituto Tecnico – Commerciale “F. M. Genco”, il liceo classico “Cagnazzi” e il liceo scientifico e linguistico “Federico II di Svevia”)
  • due istituti di Santeramo (scuola primaria “Hero Paradiso” e I.I.S.S. “Pietro Sette”)
  • due di Corato (I.T.E.T. “Tannoia” e I.I.S.S. “Oriani – Tandoi”)
  • l’Istituto “Bachelet – Galilei” di Gravina
  • l’Istituto comprensivo “Antenore -Guaccero” di Palo del Colle
  • “Carano – Mazzini” di Gioia del Colle.
  • l’Istituto Comprensivo “R. Leone” e l’I.I.S.S “M. Bellisario-G. M. Sforza” di Ginosa
  • I.I.S.S. “G. Colasanto” di Andria.