Palazzi storici vuoti, fabbriche e spazi industriali dismessi, edifici pubblici e spazi ferroviari inutilizzati, biblioteche chiuse, conventi e chiese dimenticati, aree aperte che riprendono vita, rinascendo come luoghi di cultura e di comunità: queste le sfide lanciate dai 15 finalisti selezionati con il bando 2018 culturability – rigenerare spazi da condividere, scelti fra i 341 progetti candidati da tutta Italia alla call, promossa dalla Fondazione Unipolis, per sostenere iniziative culturali e creative innovative ad alto impatto sociale che rigenerano e riattivano spazi.

Il budget complessivo del bando è pari a 450 mila euro per progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale che rigenerano e danno nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o sottoutilizzati. Cultura, innovazione e coesione sociale, collaborazione, sostenibilità, occupazione giovanile: questi gli ingredienti chiesti per riempire di creatività questi vuoti e restituirli alle comunità territoriali di riferimento.

Il processo di selezione non è stato semplice, considerato il numero, la qualità e la visione dei partecipanti. Oltre il 50% dei progetti scelti arriva dal sud e dalle isole, da queste regioni sono non solo numerose ma anche di grande valore le iniziative pervenute.

 

Questi i progetti e la loro collocazione geografica:

Badia Lost & Found | Lentini (Siracusa)
BIP – Ballo In Piazza | Lucca
ConMe – Convento Meridiano | Cerreto Sannita (Benevento)
Da grande sarò un teatro! | San Vito dei Normanni (Brindisi)
DLF – Dove Liberare Futuro | Bologna
ExSA sunt communia | Legàmi in evoluzione | Bergamo
Fare Scuola | L’insegnamento di Cesare Leonardi nel Villaggio Artigiano di Modena Ovest | Modena
FontegoHub – Il primo Cultural Hub a Venezia | Venezia
Giovani Open Space (GOS) – Distillerie Culturali | Barletta
Imbarchino, molto più di un luogo comune | Torino
LANDWORKS PLUS IN-SEGNARE il paesaggio | Sassari
Le officine delle idee | Pisa
Roma Smistamento | Roma
Spazio 13 | Bari
Spazio Franco | Palermo

 

A seguito di questa prima selezione, i finalisti sono ammessi alpercorso di supporto e accompagnamento finalizzato a migliorare e sviluppare le proposte, che dovranno essere poi rinviate a Unipolis entro il 2 agosto. Tra queste, nel mese di settembre, una Commissione di esperti selezionerà 6 progetti che riceveranno 50 mila euro ciascuno e continueranno l’attività di mentoring. Il budget complessivo del bando è pari a 450 mila euro tra contributi economici per lo sviluppo delle iniziative, percorso di accompagnamento per l’empowerment dei team e rimborsi spese per partecipare alle attività. Ai 400 mila euro stanziati da Fondazione Unipolis, si aggiunge un contributo della Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MiBACT che mette a disposizione risorse economiche che consentiranno di selezionare un sesto progetto tra i 15 finalisti. Anche per questa edizione del bando, il percorso di mentoring sarà seguito daAvanzi/Make a Cube³ e Fondazione Fitzcarraldo, partner dell’iniziativa.

Già negli scorsi anni, culturability ha riscontrato ottimi risultati di partecipazione, in termini di progetti aderenti e di qualità delle proposte, come dimostrato dai successi delle realtà sostenute che continuano i loro percorsi di sviluppo. Complessivamente, per le cinque edizioni Fondazione Unipolis ha investito oltre un milione e 800 mila euro e 3.112 sono stati i progetti partecipanti.

Per ulteriori informazioni sui selezionati si rimanda al sito di culturability

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.