Categorie
Ambiente & Territorio Cultura News Progetti

Firmata la “Carta per la Legge sulla Bellezza della Regione Puglia”

È stata firmata a Gravina in Puglia (Ba) la “Carta per la Legge sulla Bellezza della Regione Puglia”, il documento sottoscritto dall’assessore alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, e il presidente facente funzioni del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Troia, nell’ambito di un’unità di intenti con Legambiente Puglia e Università degli Studi di Bari.

“La legge mira alla valorizzazione e alla tutela del territorio e delle identità culturali, al riconoscimento della bellezza attraverso la memoria delle comunità, all’equilibrio fra l’opera dell’uomo e l’opera della natura e all’eliminazione dei detrattori di bellezza nel ‘Mosaico Pugliese’ (la diversità dei territori).” sono alcune delle parole che si leggono nella sottoscrizione.

La sottoscrizione è stata firmata durante la V edizione del Festival della Ruralità 2018 e intende promuovere l’educazione alla bellezza e alla valorizzazione del paesaggio e della storia del Parco.

“Per noi è molto importante – ha affermato l’assessore Pisicchiodare concreti segnali di attenzione ai cittadini e ai territori. Con il nostro disegno di legge sulla Bellezza vogliamo migliorare la qualità della vita in tutti i luoghi, anche in questo meraviglioso Parco dell’Alta Murgia, parco che per la sua innata sensibilità ha tutte le idee, le capacità e competenze professionali per aiutarci nella visione che vogliamo dare alla nostra Puglia. Come diceva il giornalista Peppino Impastato non dobbiamo mai abituarci al brutto. E noi da quell’insegnamento, inserito non a caso, nella parte introduttiva del nostro disegno di legge, vogliamo costruire una norma che ci aiuti a crescere, a non commettere gli errori del passato, ad evitare gli scempi e gli abusi che hanno per troppo tempo violentato il nostro territorio. È vero, ci sono norme vincolanti in materia, ma nonostante ciò siamo ancora tra le Regioni con il più alto tasso di abusivismo. E danni non ne possiamo più consentire, non possiamo mandare in fumo la nostra terra”.

Pisicchio ha anche annunciato la scelta della Murgia tra le tappe della Bellezza, il tour partecipato con le comunità per arricchire di contenuti il disegno di legge. “Che non sarà – ha ribadito – una norma arida e impositiva, ma discussa dal basso. E il Parco è un territorio che ci può aiutare a dialogare con la vicina Basilicata, dove diversi territorio stanno mostrando attenzione al nostro percorso pugliese sulla bellezza”.

Il testo è attualmente sottoposto alla partecipazione in diversi territori regionali. Questa fase è avviata attraverso importanti collaborazioni con Apulia Film Commission e Teatro Pubblico Pugliese (per la realizzazione di momenti di animazione, reportage e cortometraggi sulla bellezza), e con due apposite convenzioni con Università e Politecnico di Bari.

 

“Se si insegnasse la Bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità: si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla Bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore».
Peppino Impastato

Leggi la sottoscrizione su:

http://www.regione.puglia.it/documents/3728079/10234172/CARTA+per+la+LEGGE+sulla+BELLEZZA.pdf/a7b44aeb-7d17-494c-8715-697750be014d