Categorie
Cultura Eventi

“Un Giudice Ragazzino”: il romanzo omaggio al Giudice Rosario Livatino

 

“Un giudice ragazzino” è un omaggio al Giudice Rosario Livatino, proprio in occasione del 28esimo Anniversario della sua scomparsa. “Un giudice ragazzino” è un impegno civile e sociale.

Rosario Angelo Livatino, magistrato italiano, viene assassinato, mentre si recava in tribunale, il 21 Settembre 1990 dalla Stidda, un’organizzazione criminale di tipo mafioso, che opera in prevalenza in Sicilia.

Quando moriremo, nessuno ci verrà a chiedere quanto siamo stati credenti, ma credibili.“ diceva una frase trovata fra i suoi appunti.

Un romanzo illustrato in cui tematiche attuali quali Giustizia, Mafia, Bullismo e Verità si intrecciano intorno al protagonista, il piccolo Rosario, che di tali temi non ne conosce nemmeno il significato.

Il 17 Settembre a Spinazzola (BAT) l’autore Salvatore Renna ha presenziato alla cerimonia del ‘Premio Internazionale all’impegno sociale “Livatino-Saetta-Costa”’ Edizione 2018, una manifestazione da portare all’attenzione nazionale. Un messaggio da trasmettere alle nuove e vecchie generazioni, un messaggio di legalità e giustizia tramandato attraverso l’esempio di chi ha combattuto e contrastato, proprio come Rosario Livatino, una piaga sociale.

 

Il romanzo partito da Gravina in Puglia (Ba), paese natio dell’autore, ha fatto tappa in molte città d’Italia come Altamura, Potenza, Spinazzola, Torino, Milano, Matera, Palazzo San Gervasio, Canosa, ed ora approda a Bari.

Promosso da Ass. ComunicÆtica MadeinMurgia.org e Arti in Libertà, Un Giudice Ragazzino” scritto e illustrato da Salvatore Renna, vi aspetta a Bari il 23 Gennaio ore 19.30 presso la Mediateca Regionale Pugliese in via Zanardelli, 30.

Modera : Cenzio Di Zanni

Intervengono:

Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio

Cosimo Forina Presidente Onorario per la Puglia del Premio “Livatino, Saetta, Costa”

Paola Lippolis Docente I.C. “Falcone-Borsellino” di Bari

 

“Che cos’è la giustizia?” “E’ l’interrogativo che un ragazzino siciliano di nome Rosario pone al padre dopo aver letto le parole riportate sulla stele dedicata al giudice Livatino. Il papà, per soddisfare la sua curiosità, non gli risponde ricorrendo a formule magiche o preconfezionate, ma lo prende per mano e lo conduce gradualmente a scoprire il significato e il valore della GIUSTIZIA attraverso racconti ricchi di metafore che hanno un valore altamente pedagogico.”

 

Ingresso gratuito