Categorie
In evidenza News

Matera, svelato il Carro Trionfale 2020

In data 11 Gennaio 2019, nella Basilica Cattedrale di Materam vi è stata la presentazione dei bozzetti che hanno partecipato al concorso per la categoria professionale relativo al carro trionfale dell’edizione 2020 di Maria Santissima della Bruna, patrona della città di Matera e per la categoria non professionale, indetto dall’Associazione Maria Santissima della Bruna. Grande attesa naturalmente per il bozzetto premiato dalla commissione l’11 dicembre scorso, quello realizzato dal materano Uccio Santochirico, che ha prevalso sul secondo classificato Mario Daddiego, assente alla cerimonia.

Per la categoria non professionale sono stati presentati i bozzetti giudicati e premiati dalla commissione: al primo posto si è classificato il bozzetto di Maria Paolicelli, al secondo posto quello delle sorelle Maria Grazia e Valeria Caiella e al terzo posto quello di Cristina Ninni e Angela Cotugno.

La Commissione, nominata dal Consiglio di Amministrazione del Sodalizio, è stata composta da Bruno Caiella, dal Delegato Arcivescovile don Vincenzo Di Lecce, da Maurizio Sarra e dagli esperti tecnici Marina Alfieri e Francesca Turco.

Alla cerimonia di premiazione in Cattedrale hanno partecipato Monsignor Pino Caiazzo, le autorità civili e religiose della città di Matera e i protagonisti dei bozzetti delle due categorie previste dal concorso. 

Il tema scelto dalla Diocesi di Matera-Irsina sul quale dovrà lavorare Uccio Santochirico, vincitore del bando di concorso per la costruzione del Carro della Bruna 2020, è legato al 750° anniversario del completamento della costruzione della Cattedrale di Matera.
Il tema del bozzetto del Carro è “Zaccheo, oggi devo fermarmi a casa tua (tratto dal Vangelo di Luca capitolo 19 versetto 5) – La Cattedrale, casa di Dio tra le case degli uomini”.
Il tema è stato scelto perchè nel 2020 ricorrono i 750 anni del completamento della Costruzione della Cattedrale di Matera,che risale al 1270, che si apprende dall’unica testimonianza, l’iscrizione latina che si trova sull’architrave della porticina che immmette nel campanile: Mille ducentenus erat annus septua genus dum fuit completa domus spectamine leta”, che vuol dire “era l’anno 1270 quando il Duomo bello a vedersi fu completato”.

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.