A Bari le candele profumano di orecchiette con le cime di rapa

È un’idea dell’agenzia di comunicazione barese The Brand Identity, che ha reinterpretato (per ora solo idealmente) le candele della Yankee Candle Company creando le “Baree Candle”, le “cugine pugliesi”

 

Dall’altra parte dell’oceano, Gwyneth Paltrow vende su Goop.com, il suo negozio online, una candela a 75 dollari (poco più di 67 euro): nonostante il prezzo non proprio popolare è andata a ruba. E c’è da scommettere che è successo perché, sull’etichetta, c’è scritto: «Ha l’odore della mia vagina». In realtà, come viene specificato anche dal rivenditore, «questa candela è fatta con geranio, bergamotto agrumato ed estratti di cedro, combinati con rosa di Damasco e semi di ambretta per ispirarci fantasia, seduzione e calore». Ma poco importa: ansiosi di annusare la misteriosa fragranza, gli utenti hanno fatto sì che le scorte finissero.

A Bari, invece, a meritare una candela dedicata sono ben altre delizie:patate riso e cozze preparati dalla nonna, le cartellate della vigilia di Natale, i panzerotti di Bari Vecchia, le orecchiette con le cime di rapa. L’agenzia di comunicazione barese The Brand Identity ha reinterpretato (purtroppo, per ora, solo idealmente) le celeberrime candele della Yankee Candle Company creando le Baree Candle, le loro “cugine pugliesi”.

«Lo sapevate che il 75% delle emozioni sono innescate dai profumi? Perché a ogni profumo si tende ad associare luoghi o persone, il profumo comunica fortemente un’identità», scrive l’agenzia sulla sua pagina Facebook. Ecco perché servirebbe proprio una bella scorta di Baree Candle con gli straordinari profumi delle specialità (di quelle più caloriche, soprattutto) della cucina del territorio: quando finiscono le provviste, ai baresi lontani da casa basterebbe accendere una di quelle belle candele per sentirsi subito, di nuovo, a pranzo dalla nonna.

Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it