I carabinieri forestali hanno reso noti i risultati raggiunti nel 2019 dalle loro squadre che hanno incrementato del 12,26% rispetto al 2018 le attività di controllo sul territorio regionale.

In totale sono stati eseguiti 76.737 controlli, 1.659 i reati perseguiti, 24.83% in più rispetto al 2018. Sono inoltre diminuiti gli illeciti amministrativi del 15.67%, toccando quota 2.771.

Preoccupa invece il numero degli incendi boschivi dolosi e quello dell’illecito abbandono dei rifiuti in discariche abusive.

Secondo i dati, l’anno scorso la Puglia ha registrato poco più di 350 incendi boschivi, ponendo la regione al terzo posto nella classifica nazionale.

“Stiamo cercando di rafforzare il dispositivo di controllo tentando anche di avviare strategie sinergiche con le polizie locali e le altre istituzioni perché è importante diffondere la cultura della legalità ambientale”, ha dichiarato il comandante regionale gen. di Brigata Antonio Danilo Mostacchi.

I cittadini della Puglia si sono resi protagonisti, infatti, sono state numerose le segnalazioni al 1515 per denunciare le aggressioni al territorio. Tra queste l’abbandono incontrollato di rifiuti, le discariche abusive e i traffici organizzati di rifiuti.

Queste segnalazioni, pervenute al numero di emergenza ambientale, hanno portato a 1.821 interventi da parte dei Carabinieri Forestali.

Sono stati ottimi anche gli interventi a tutela della fauna selvatica, grazie all’intensificazione dei controlli antibracconaggio. Queste attività di pattugliamento sono state svolte specialmente nelle “zone umide” litorali, ma anche nelle zone interne del sub-appennino Dauno, del Gargano, della Murgia e delle Serre Salentine.

I carabinieri forestali sono stati inoltre impegnati nella lotta alla diffusione della Xylella fastidiosa: 5.572 i controlli, 95,10% in più rispetto al 2018.

La Xylella fastidiosa sta da tempo distruggendo e mettendo in pericolo gli alberi di ulivo in Puglia, oltre a causare gravi danni economici al settore.

Tra le strategie dei Carabinieri Forestali c’è quella della prevenzione e dell’educazione ambientale svolta nelle scuole.