E’ pubblicata sul BUR n. 40 del 27 aprile 2020 la Deliberazione di Giunta Regionale  n. 274 del 21/04/2020 con la quale è stato  approvato  l’Avviso Pubblico “Sostegno di attività imprenditoriali di interesse socio-assistenziale”

L’obiettivo perseguito dalla Regione Basilicata con il presente Avviso è quello di sostenere gli investimenti aventi come finalità la costruzione, il recupero, la rifunzionalizzazione, l’adeguamento sismico, l’ampliamento, la riqualificazione e l’adeguamento di strutture, anche finalizzati a prevenire e/o presidiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, che erogano le tipologie di servizi socio assistenziali e/o socio sanitari a ciclo diurno e residenziale elencate di seguito:
a) servizi residenziali e semiresidenziali a bassa, media o alta intensità assistenziale a sostegno alle persone anziane, segnatamente:
     – Appartamento diffuso
     – Casa di riposo per anziani
     – Residenza socio-assistenziale per anziani
     – Residenza socio-assistenziale per anziani non autosufficienti
     – Centro diurno socio-assistenziale per anziani
     – Centro Sociale Polivalente: Laboratori di comunità
b) Sostegno alle persone disabili, segnatamente:
     – Centro diurno socio-educativo per disabili
     – Centro diurno socio-assistenziale per le autonomie dei disabili
     – Comunità alloggio residenziale per disabili adulti: Dopo di noi
     – Casa famiglia per persone adulte con disabilità grave prive del sostegno familiare ai sensi dell’articolo 4 della legge n. 112 del 2016: Dopo di noi
     – Gruppo appartamento (residenzialità temporanea)
     – Altre soluzioni alloggiative per persone adulte con disabilità grave prive del sostegno familiare ai sensi dell’articolo 4  della legge n. 112 del 2016: Dopo di noi
c) Sostegno alla vita autonoma di persone non autosufficienti:
     –  Comunità residenziale socio-riabilitativa
d) Servizi residenziali e semi residenziali per terapia riabilitativa delle dipendenze patologiche, segnatamente:
     – Servizi pedagogico-riabilitativi
     – Servizi terapeutico-riabilitativi
     – Servizi specialistici
e) Servizi socio-educativi per la prima infanzia, segnatamente:
     – Asili nido
     – Micro nido e sezioni primavera
     – Centri per bambini e famiglie
f) Strutture da adibire a coworking.

Il contributo è concesso sotto forma di contributo in conto capitale, sulla base di una procedura valutativa a graduatoria fino ad un massimo del 75% delle spese ammissibili e fino ad un contributo  massimo di € 200.000;

Lo sportello telematico sarà aperto a partire dalle ore 8.00 del giorno 01/06/2020 e fino alle ore 13.00 del giorno 31/07/2020.

Referente: Ing. Giuseppina Lo Vecchio

Per saperne di più

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.