Categorie
Bandi & Concorsi Politica & Economia Salute & Benessere

Bonus Vacanze 2020. come e chi può richiederlo

Interventi ammessi

Novità importanti in base alle ultime notizie, il Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale conferma il Bonus Vacanze Covid 19 aumentando il reddito Isee massimo previsto per accedere all’agevolazione.

Ci sono ancora molti interrogativi sui trasferimenti tra nazioni nei prossimi mesi, le cui limitazioni saranno strettamente connesse all’andamento dei contagi.

Molte persone stanno quindi progettando le loro vacanze estive in ottica totalmente “made in Italy”, la scelta migliore per favorire il rilancio del nostro paese, visitare la nazione più bella del mondo e incentivare il turismo, settore strategico per la nostra economia.

Qual’è l’attuale requisito di reddito previsto?

Il nuovo requisito di reddito familiare ISEE è stato infatti aumentato da 35mila euro a 40mila euro.

A quanto ammonta il bonus? Ci sono differenziazioni per la numerosità dei componenti del nucleo familiare?

L’agevolazione consiste in un bonus pari a 500 euro per le spese sostenute per soggiorni in ambito nazionale presso alberghi, campeggi, villaggi e Bed & Breakfast.

Come già anticipato possono accedere al contributo le famiglie con un reddito familiare ISEE fino a 40mila euro.

L’importo dell’agevolazione viene differenziato a seconda della numerosità del nucleo familiare:

  • 500 euro per famiglie composte da 3 o più persone;
  • 300 euro per famiglie di 2 persone;
  • 150 euro per famiglie di 1 persona.

La domanda potrà essere effettuata solamente da un componente del nucleo familiare, ancora non è ufficiale ma dovrebbe essere sviluppata un’applicazione per smartphone di prossimo rilascio.

Il bonus sarà concesso in 2 modalità: 80% sul corrispettivo dovuto alla struttura, 20% da recuperare in dichiarazione dei redditi.

L’importo previsto del bonus sarà quindi recuperato dal beneficiario in parte come sconto diretto sul prezzo e in parte come detrazione fiscale.

I proprietari delle strutture ricettive dovranno quindi anticipare l’80% diretto ai beneficiari che potranno poi scontare sotto forma di credito d’imposta nella dichiarazione dei redditi 2021.

Quali sono i termini previsti per spendere il bonus?

Il bonus potrà essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020.

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.