Categorie
Ambiente & Territorio Attualità Cultura Lifestyle

Dior celebra la Puglia e l’evento registra più di 16 milioni di spettatori online

Il Covid-19 e tutte le limitazioni imposte dalla pandemia, non hanno impedito a Cristian Dior di presentare la sua collezione 2021 tra le luci spettacolari, ma silenziose, della barocca Lecce.

La piazza Duomo del capoluogo salentino ha infatti ospitato Dior Cruise 2021, un evento senza pubblico, per via delle restrizioni, ma che ha tenuto incollati allo schermo più di 16 milioni di spettatori, i quali hanno potuto assistere al live streaming della sfilata.

Lo show ha infatti registrato un grande successo di pubblico: è stato seguito da 12mila spettatori solo sulla pagina istituzionale della Maison, mentre la diretta su Facebook ha registrato 14mila visualizzazioni al minuto.

La sfilata è stata aperta dal corpo di ballo della Notte della Taranta e dalle voci della tradizionale pizzica salentina. Su queste note hanno sfilato 45 modelle internazionali, in una piazza deserta, ma maestosamente illuminata dalle luminarie concesse, per l’occasione, dall’Arcivescovo di Lecce.

Tutto l’evento è stato ispirato ad una festa di paese: le luminarie tipiche delle feste patronali, la musica tradizionale e i fazzoletti a copricapo sfoggiati dalle modelle per celebrare la tradizione e cultura salentina e pugliese.

Maria Grazia Chiuri, la direttrice creativa di Dior, ha voluto dare vita ad un evento unico, che unisse moda, cultura locale, tradizioni salentine, ma che allo stesso tempo mostrasse al mondo la bellezza della sua tanto amata Lecce.

Infatti, alla conferenza stampa che ha anticipato la sfilata e presieduta dal sindaco di Lecce, Chiuri, originaria di Tricase, ha parlato del suo legame con il Salento: “Qui è nata anche mia figlia e qui ritorno ogni estate da quando ero piccola”.

La designer ha anche spiegato come l’evento abbia sostenuto l’artigianato locale: “I tessuti per realizzare le giacche provengono dal laboratorio di tessitura delle Costantine, un’associazione di donne che ha sede a Uggiano La Chiesa e che protegge anche la cultura del pizzo a tombolo”.

Un evento evocativo e intenso che ha visto, tra gli ospiti, il cantante Giuliano Sangiorgi, leader della band salentina, I Negramaro, il quale ha chiuso la sfilata sulle note di “Meraviglioso”, incantando, se è possibile, ancora di più i 16 milioni di spettatori.