È stato approvato con Atto dirigenziale n. 142/DIR/2020/00245 del 19 novembre 2020, pubblicato nel supplemento al Bollettino ufficiale della Regione Puglia n.158 del 2020, l’Avviso per la pre-qualificazione finalizzata alla presentazione delle domande di accesso ai sensi della Legge Regionale n. 3 del 09 febbraio 2018 del Regolamento regionale n. 3 del 21 gennaio 2019.
Le norme trovano attuazione nel Programma Annuale degli interventi con cui la Regione Puglia sostiene iniziative e interventia sostegno del pluralismo e dell’innovazione dell’informazione e della comunicazione regionale.
In attuazione del Programma Annuale degli Interventi 2020 e per attivare l’iter per la concessione delle agevolazioni, la Regione Puglia intende attivare una procedura suddivisa in due fasi.

• Fase 1: Pre-qualificazione dei soggetti potenzialmente beneficiari;

• Fase 2: Invito per l’acquisizione delle proposte progettuali da ammettere a finanziamento.

La Regione Puglia disciplina con questo avviso la prima fase finalizzata alla prequalificazione dei potenziali beneficiari delle agevolazioni previste dal Programma.

La seconda fase è funzionale ad acquisire da parte dei soggetti risultati idonei, le proposte progettuali da ammettere a finanziamento.

Le proposte progettuali potranno avere ad oggetto:

  • interventi a favore del personale e dei lavoratori del settore come assunzioni di nuovo personale, stabilizzazioni dei rapporti di lavoro, iniziative per favorire occupazione e la formazione di figure giornalistiche e tecniche;
  • iniziative di formazione e qualificazione professionale degli operatori del settore, giornalisti e personale tecnico, con particolare riguardo ai corsi di laurea in Scienze della comunicazione o equipollenti, e con gli Enti di Formazione accreditati;
  • produzione e diffusione di notiziari radiotelevisivi, editoriali o speciali stampa su base locale, programmi o progetti editoriali specificatamente dedicati alle questioni sociosanitarie, all’istruzione con un target rivolto anche ai minori e al pubblico giovanile.

Soggetti ammissibili

Sono ammessi a partecipare all’avviso di pre-qualificazione, le imprese editoriali locali operanti in uno dei seguenti settori:

  • radiotelevisivo;
  • stampa di quotidiani e periodici locali a mezzo carta;
  • editoria su web.

Per poter partecipare all’avviso, le imprese editoriali locali interessate devono:

  • essere iscritte nel registro degli operatori della comunicazione (R.O.C.), sezione Puglia, da almeno due anni;
  • avere la propria sede operativa, la redazione, la sede della messa in onda nella Regione Puglia;
  • essere in possesso di testata giornalistica regolarmente registrata in Puglia da almeno due anni;
  • aver esercitato l’attività editoriale da almeno due anni;
  • realizzare prodotti editoriali periodici diffusi a mezzo stampa, online o mediante radiodiffusione sonora o televisiva contenenti informazioni relative a fatti e attività di interesse regionale, o afferenti alla realtà sociale, politica e culturale pugliese in via prevalente o non inferiore al 70%;
  • avvalersi, per l’attività giornalistica, di personale iscritto all’Albo dei giornalisti o di personale aspirante pubblicista svolgente la propria attività sotto la responsabilità del direttore di testata;
  • disporre di una redazione giornalistica che si avvale di redattori con cui intercorre un rapporto di lavoro regolato e retribuito;
  • destinare all’informazione locale autoprodotta almeno due edizioni del proprio notiziario in una fascia oraria del proprio palinsesto o almeno il 70% di tutti gli articoli pubblicati in un anno;
  • avere un’area di copertura geografica e una percentuale di popolazione servita pari ad almeno il 10% del numero della popolazione residente in Puglia;
  • impiegare, nell’intero anno di riferimento del beneficio, un numero minimo di dipendenti con prevalenza di giornalisti regolarmente assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e determinato pari a quattro o due, rispettivamente nel caso di soggetti esercitanti attività di editoria quotidiana o periodica;
  • rispettare delle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • non trovarsi in stato di fallimento e di non essere soggetti a procedure concorsuali (anche nell’ultimo quinquennio).

Sono esclusi dalla possibilità di partecipare al seguente avviso:

  • i soggetti beneficiari del finanziamento erogato a seguito dell’Avviso per la prequalificazione finalizzata alla presentazione delle domande di accesso ai sensi della Legge Regionale n. 3 del 09 febbraio 2018 “Disposizioni per la promozione e il sostegno pubblico al pluralismo e all’innovazione dell’informazione e della comunicazione regionale” del 26 agosto 2020;
  • i giornali quotidiani e periodici con spazi pubblicitari oltre il 50%;
  • le pubblicazioni di partiti, associazioni politiche e sindacali o enti pubblici;
  • i fornitori di servizi di media audiovisivi dediti a televendite o messaggi pubblicitaripromozionali oltre il 30% della programmazione;
  • i fornitori di servizi di media audiovisivi che abbiano ottenuto l’autorizzazione ministeriale da meno di due anni;

Termini e modalità di presentazione della domanda

Per partecipare al presente avviso è necessario produrre la seguente documentazione:

  • compilazione della domanda di partecipazione dotata di ricavi dell’ultimo esercizio, percentuale di dipendenti con qualifica di giornalista nell’ultimo esercizio, numero di dipendenti assunti con contratto di lavoro a tempo determinato o indeterminato, incremento percentuale di investimenti in innovazione, nuova occupazione e formazione nell’ultimo esercizio;
  • copia del documento di identità in corso di validità del rappresentante legale del soggetto proponente con firma autografa o di un proprio delegato;
  • curriculum del soggetto proponente;
  • indicazione dell’ambito di interesse selezionato tra ambito radiotelevisivo/Ambito della stampa di quotidiani e periodici locali a mezzo carta/Ambito dell’editoria su web
    (è consentito l’invio di una sola domanda di partecipazione per ciascuna iscrizione al Registro degli Operatori della Comunicazione).

Le domande, firmate dal legale rappresentante, possono essere:
 

  • inoltrate esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo comunicazione.istituzionale@pec.rupar.puglia.it;
  • inviate entro e non oltre sette giorni dalla pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, utilizzando la modulistica in allegato.

Consulta l’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.