Quest’anno, l’armonia felice, festosa e allegra del Natale è stata inglobata da un’aria cupa e grigia ereditata dall’emergenza epidemiologica, che sta invadendo il nostro Paese e le nostre comunità. Nonostante questo, si è cercato per quanto possibile, di mantenere alcune tradizioni natalizie, e l’8 dicembre, sono state installate delle sagome luminose che ritraggono la scena principale della natività, dal Gruppo Eventi della Parrocchia Santa Maria del Carmelo, di Sant’Angelo di Avigliano.

A causa della pandemia ancora in corso, si è dovuta però annullare l’organizzazione del “Presepe Vivente”,  rappresentazione, a carattere religioso e culturale, che da qualche anno coinvolgeva l’intera comunità aviglianese, che con costanza e dedizione, dedicava per settimane gran parte del proprio tempo nella buona riuscita dell’evento.

Grandi sceneggiature caratterizzavano più di 40 postazioni che riuscivano a far immergere i visitatori nell’atmosfera dell’antica Betlemme e a far respirare la magia del Natale, grazie alla partecipazione di oltre 150 figuranti della comunità stessa.

A farla da padrone, il racconto della nascita di Gesù, secondo la lettura del Testo Sacro, calato nel contesto della piccola comunità alla riscoperta dei mestieri e delle antiche tradizioni aviglianesi del periodo natalizio, attraverso l’arte e la semplice vita dei pastori. Le piccole stradine della frazione, per qualche ora, vestivano l’abito dell’antica Betlemme, riproponendo i mestieri e le tradizioni folkloristiche.

Chiudeva l’evento la parte religiosa, attraverso una suggestiva ed emozionate rappresentazione della Natività, ripercorrendo le scene dall’Annunciazione dell’Angelo a Maria fino all’arrivo dei Magi.

Nel pieno rispetto delle normative anti-covid, il Gruppo Eventi della Parrocchia Maria SS del Carmelo ha cercato di restituire alla propria frazione quel clima di festa che si respirava negli anni precedenti, di riscoperta del senso più autentico del Natale. Oltre alle installazioni luminose, ogni giorno sono state pubblicate sulla pagina Facebook e Instagram “Sant’Angelo Eventi”, delle foto scattate durante la passata edizione del Presepe Vivente, che ritraevano mestieri e antichi personaggi, come una sorta di calendario dell’avvento. Ogni domenica, invece, una foto della rappresentazione della Natività, nell’attesa del Santo Natale. Con l’augurio che questa epidemia possa abbandonarci nel più breve tempo possibile, accompagnati da un forte senso di malinconia, ci prepariamo ad accogliere la nascita del Salvatore del Mondo.

Redazione

Di Redazione

La testata online www.madeinmurgia.org nasce nel 2015, iscritta al Tribunale di Matera con n. 4/2015. Si occupa di promozione del Made in Sud in ogni ambito.