La cipolla bianca IGP è un prodotto fresco caratterizzato da un bulbo bianco e tenero con un alto contenuto di zuccheri. Una meraviglia per le pietanze made in Sud, prodotto da mani sapienti e grazie alle tecniche tradizionali tramandate nel corso degli anni alle generazioni attuali da circa tre secoli.

L’area di produzione comprende il territorio di Margherita di Savoia, Zapponeta e Manfredonia. In questa area il terreno sabbioso è l’ideale per la produzione di dolci e teneri prodotti con una forma perfetta.

Esistono quattro ecotipi così denominati: marzaiola o aprilatica, maggiaiola, giugnaiola e lugliatica: la marzaiola ha una forma piatta, mentre la cipolla lugliatica è completamente tonda. Il suo gusto è dolce, succulento e croccante.

Dal sito dedicato alla cipolla bianca Igp si legge un proverbio che oggi vede la sua attualità:

“Mange pane e cepòdde e statte a caste” (Mangia pane e cipolla e stai a casa). E’ meglio accontentarsi del quotidiano restandosene nella propria terra, piuttosto che cercare ventura altrove.

E in un periodo come questo che ha coinvolto l’intero settore agricolo, pur con molte criticità la Cipolla Bianca rimane la regina.

E a dircelo è anche il grande Renzo Arbore in un video:

– «Cercatela, anche nelle grandi città, fa piangere ma dal piacere per averla gustata». Sono queste le parole le sue parole «Ho nostalgia e affetto per il territorio in cui viene coltivata la Cipolla Bianca di Margherita Igp, ci sono le saline meravigliose, sapori e luoghi che mi ricordano la mia infanzia ma anche la mia adolescenza. Adesso mi metterò anche io alla ricerca di questa Cipolla Bianca».

IMPIANTO DI LAVORAZIONE E CONFEZIONAMENTO DI PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI. CIPOLLA IGP DI MARGHERITA DI SAVOIA, VARIETA’ MAGGIAIOLA

Il video è visibile sulla pagina Facebook (“Cipolla Bianca di Margherita IGP”) e sul profilo Instagram (“cipollabiancamargheritaigp”). Fino alla fine di luglio l’eccellenza pugliese, che viene coltivata nella sabbia del mare Adriatico, è infatti disponibile presso la rete della grande distribuzione, i mercati generali, i fruttivendoli, in modalità sfusa, in cassette, in vertbag, in confezioni ecocompatibili e riciclabili al 100%.

La Cipolla Bianca di Margherita Igp viene prodotta non nel terreno, come di consueto accade, ma nelle sabbie del Mar Adriatico, a sud del Gargano, in una zona di elevato interesse ambientale, tutelata da una convenzione internazionale (Ramsar 1979), nei territori compresi tra Margherita di Savoia (Bat), Zapponeta (Fg) e Manfredonia (Fg). Al consorzio, riconosciuto nel 2016, partecipano venti aziende di piccoli produttori, due cooperative di produzione, quattro aziende di confezionamento.

Maria Caserta

Di Maria Caserta

Laureata in Scienze della formazione primaria presso Università degli Studi della Basilicata, insegnante di scuola primaria, redattrice presso la testata PassalaParola.net, presidente dell'associazione MadeinMurgia.org by Comunicaetica, editore madeinmurgia.org, Event planner ed esperta in tutela dell'ambiente e agrifood. Project manager di diversi progetti regionali, locali e nazionali.